This is a Radical Intention

Our projects promote a synergy between subjectivities by creating collaborative working groups that bring forth a common critical reflection.

Publications

Printed/Stampato

May 2012

Scheda-libroPRATICA AL PLURALE
MilanOfficine è un progetto di arte contemporanea che coinvolge le nuove generazioni utilizzando linguaggi e metodi derivanti da discipline diverse. È un contenitoreche intreccia, elabora e propone la convivenza di situazioni di potenziale conflitto: generazionale perché sperimenta livelli di co-progettazione fra attori del sistema dell’arte appartenenti a generazioni diverse; culturale perché trasversalmente nei suoi diversi approcci indaga e riflette sull’incontro-scontro fra culture; sociale perché entra nel vivo di contesti borderline. MilanOfficine è un network di artisti, gruppi di progettazione e associazioni culturali che opera realizzando workshop, seminari, progetti interdisciplinari in diretta relazione con il territorio milanese e i suoi abitanti. La riflessione verte su tematiche quali l’identità territoriale, il dialogo interculturale, la coesione sociale, così come l’incidenza delle problematiche globali a livello locale. Un’approfondita riflessione sulruolo attivo che l’arte e la cultura possono assumere oggi nel suggerire nuove modalità di approccio ad importanti e urgenti questioni della nostra epoca, uno strumento attraverso cui creare valore pubblico e senso critico nella società. Milanofficine è un progetto diReporting System in partenariato con Sintetico.

Autore: Gennaro Castellano e Gabi Scardi Titolo: PRATICA AL PLURALE | MILANOFFICINE: PROGETTI – IDEE – AZIONI Dimensione: 21 x 26 cm Pagine: 155 Illustrazioni: colore e b/n Lingua: Italiano Prezzo: 19,50 € Edizione: Officina Libraria, MilanoISBN 978-88-89854-81-5

November 2011

15000Questa pubblicazione, progetto editoriale di Artissima 18 e UniCredit Studio, nasce da Artissima LIDO, un programma di mostre ed eventi al di fuori della fiera curato da tre artisti italiani, Christian Frosi, Renato Leotta e Diego Perrone. E’ una ricerca attraverso la fitta e variegata rete di collettivi artistici e curatoriali provenienti da tutta Italia. Oggi sono loro a rappresentare il motore della sperimentazione e della ricerca artistica nel nostro paese, e sono sempre loro a portare avanti un rapporto con il territorio e la comunità che difficilmente le istituzioni riescono ad attivare. La pubblicazione Carte Blanche edizione speciale: Artissima LIDO include: Amarelarte, Anonima Nuotatori, Archiviazioni, BASE, BOCS, Brown Project Space, C.A.R.S., C.o.C.A., CHAN, Cherimus, Codalunga, La Collezione di Carrozzeria Margot, CRAC, Cripta747, DNA, Eventoarea, Flip, Fosca, Gasconade, Giuseppefrau Gallery, GUM Studio, Largo Baracche, Le Dictateur, Lucie Fontaine, Lungomare, MARS, Molto, Motel Lucie, Mr. La pubblicazione Carte Blanche edizione speciale: Artissima LIDO rientra in Carte Blanche, collana di cataloghi nata nel 2010 nell’ambito del progetto UniCredit Studio, rete di spazi espositivi che UniCredit ha dedicato al supporto e alla promozione di giovani artisti non ancora rappresentati da gallerie commerciali. PREFAZIONE di Francesco Manacorda (Direttore di Artissima) e Jean-Claude Mosconi (Head of Artistic and Cultural Advisory, UniCredit).

Artissima Lido. An almost complete directory of independent artist-run spaces and collectives in Italy Testi: Manacorda Francesco, Mosconi Jean-Claude. F.to: 18,5×24; pagg. 204; BN; rileg. brossura. Editore: A&Mbookstore Edizioni, Milano, 2012. € 30,00
 

Online/Blogs

November/Novembre 2011

——-pizza_logoART / An Independent Place
An Independent Place: Radical Intention. PIZZA carries on with the tour across the Italian independent spots for the arts. These places exist: they live, evolve, ferment, simmer and make their voice heard in the artistic situation, which is quite stiff and dusty in this country. We succeeded in meeting Radical Intention team, thanks to the help of Artissima Lido, a section dedicated to the artist-run spaces by Christian Frosi, Renato Leotta and Diego Perrone. This is what they told us.

July 2010

defaultUn “nuovo” fenomeno sta movimentando le serate milanesi. Ci addentriamo in un’atmosfera intima e nascosta, quella degli incontri e degli eventi espositivi ospitati in abitazioni private. È una pratica riscoperta e rimessa in gioco da giovani artisti e curatori, che proprio in questi ultimi mesi si è concretizzata in diversi appuntamenti: “Radical Intention”, nell’abitazione dell’artista Maria Pecchioli, “There’s no place like home”, nell’appartamento di via Col di Lana 4, “Homeproject” (HP) nel loft privato dello stilista Tomaso Anfossi e “Be quiet please”, a casa di Marco Mucig e Annalisa Turroni.

CASE CONDIVISE di  Giulia Brivio, 08.07.2010, Teknemedia

March 2010

kult-mag-koverC’è voglia di casa, di intimità, di nesting. Anche in Italia ormai, come già da tempo negli Stati Uniti e nel Nord dell’Europa, i giovani riscoprono il senso domestico dello stare insieme non solo nei momenti di aggregazione legati alla sfera personale ma anche per quelli solitamente aper ti al pubblico, condivisi con perfetti sconosciuti nelle piazze, nei teatri, nei luoghi per il tempo libero.
Home Sweet Home di Ciro Cacciola – Kult Magazine – 3 Marzo 2010.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Statistiche del Blog

  • 35,757 visite

Radical Intention on Flickr

IMG_0684

IMG_0737

IMG_0734

More Photos
Follow This is a Radical Intention on WordPress.com
%d bloggers like this: